giovedì 30 settembre 2010

Il Vaticano abusivo

video

C'è poco da dire..Nel nome del signore tutto è possibile.E questa volta il signore in questione non è Berlusconi. Ancora una volta sotto gli occhi di tutti la dimostrazione il potere della chiesa.

L'impressione inganna..

Guardate questa ragazza. Una ragazza carina,simpatica. Una brava ragazza. Una normale. Il suo nome però è Alisa Kuzmenko. Ora avrete capito sicuramente chi sia questa persona,che già definirla tale è troppo. E' diventata famosa per le sue foto pubblicate sulla sua pagina di Facebook. L'altro ieri la sua pagina cresceva di 700 Fans l'ora e per fortuna è stata chiusa. Il motivo? Conteneva foto. Non foto normali,ma qualcosa di veramente impressionante. La ragazza condivideva su Facebook immagini di cani squartati per fantomatici motivi scientifici. Foto atroci,piene di sangue, con lei che sorride vicino a ciò che ne rimane. Con il cuore in mano,e non in senso metaforico. La sua pagina è stata prontamente chiusa, anche se sono nate pagine con attestazioni di stima per la ragazza. E questa cosa preoccupa, e non poco. Quello che le persone forse non sanno è che Alisa Kuzmenko è una vecchia conoscenza. Questa storia non è nuova. Risale a luglio 2009. Un compito a casa per un esame universitario si trasforma in tutto ciò. Dissezionare un animale domestico ,diventare motivo di orgoglio nel documentarne e renderne di pubblico dominio le procedure. Ed ora per uno scherzo di un troll tutto ciò ritorna di nuovo alla ribalta. Esatto,avete capito bene. Le foto che avete visto l'altro giorno caricate su facebook non sono opera di Alisa,ma di un troll . I commenti sono prevalentemente in italiano,mentre Alisa è ucraina. Nella pagina che chiede la sua chiusura c'è scritto:

”LA RAGAZZA IN QUESTIONE E’ DA UN ANNO IN CARCERE!!!MA CHIUNQUE ABBIA CREATO QUELLA PAGINA DEVE ESSERE FERMATO!!!NON VI ISCRIVETE ALLA SUA PAGINA!!!SEGNALATELA PERCHE’ SE VI ISCRIVETE ED AUMENTATE FARETE ESSATTAMENTE IL SUO GIOCO!!!”

Alisa è nel posto che si merita. E' in carcere.Alisa non è ritornata,per fortuna.

mercoledì 29 settembre 2010

Ci risiamo,purtroppo ancora una volta..


Ci risiamo,ancora una volta. Ancora una volta una vita viene compromessa per il "non essere d'accordo" su una procedura da seguire. Anzi le vite compromesse sono due. Entrambi. E' successo di nuovo,è successo a Bergamo. Una bimba è nata invalida dopo un presunto conflitto tra due dottoresse per decidere se intervenire o meno con un parto cesareo.Di nuovo liti in un ambiente dove non dovrebbero succedere mai cose del genere,dove i medici devono agire insieme per il bene dei pazienti. Chi ci rimette è sempre chi in questo caso da la vita e chi si appresta a viverla quella vita. Quella vita rincorsa per nove mesi. Una vita che passerà con un handicap del 100%. Quella vita che la madre non potrà dare mai più ad un altro essere per le gravi lesioni subite. Una vita tolte ad entrambi. In un certo senso morte restando vive. Questa volta non ci sono state morti fisiche,ma dell'anima si. Distrutti i sogni di vita di due persone.

martedì 28 settembre 2010

Le spie non nascoste..

Obama che ci controlla..

Che siamo controllati è cosa risaputa. Al fatto che ora lo mettano proprio per iscritto ancora non ci siamo abituati. E' il New York Times a "rivelarci" ciò,a mettere per iscritto ciò che già sapevamo. Secondo il famoso quotidiano americano, l'amministrazione Obama avrebbe incaricato il Ministero della Giustizia e la NSA (agenzia per la decifrazione dei codici) a mettere sotto controllo i più popolari mezzi di comunicazione messi a disposizione dal web. Obama vuole mettere sotto controllo ed intercettare tutta la mole di dati generati da servizi come Skype,Facebook e dai cellulari Blackberry della RIM. E' un dato di fatto che le organizzazioni terroristiche usino il web ed i mezzi di comunicazioni per organizzare attentati ed azioni illecite,nascondendosi molte volte dietro algoritmi di cifratura molto complessi. Per questo motivo le forze governative americane stanno mettendo a punto un disegno di legge che renda possibile l'accesso a tutte le comunicazioni protette via web ritenute importanti per la sicurezza pubblica. Tutto ciò è possibile farlo su Facebook (ed già è stato fatto),ma risulta più difficile farlo su servizi di posta elettronica crittografata come quella dei dispositivi cellulari BlackBerry. Skype è quello più difficile da controllare. Grazie alla comunicazione via VoIP la comunicazione avviene attraverso scambio di pacchetti di dati da un computer all'altro ed il livello di cifratura è molto alto. E' una legge che farà molto discutere.Siamo sotto una lente di controllo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Sappiamo già che sia così,ma non dateci la conferma,lasciateci con l'illusione di non esserci. Una finta libertà,in mancanza di quella vera,la meritiamo.

Le solite cose..

 

Questo è un esempio della qualità delle persone che ci governano. Insulti,parole e mai fatti. Mai qualcosa di concreto. Il signor Bossi non è nuovo a queste uscite. Sono anni di ingiurie, oltraggi e volgarità del leader della Lega. Dalle accuse di rapporti con la mafia a Berlusconi,fino alla pernacchia a Fini. Ultima uscita sulla sigla della città di Roma: "S.P.Q.R :Sono Porci Questi Romani",e intanto a Roma va a "guadagnarsi i suoi meritati"  20.000 € al mese. Dal "Roma ladrona" al sputare nel piatto dove mangia,e non poco. Siamo pieni di gente così,sia a destra e sia a sinistra,anche se ormai non esistono più schieramenti. E non mi spiego come ci siano al governo persone che non pensano al bene dell'Italia (ne è pieno,ma qualcuno va completamente contro) ma che pensano a dividere un paese in nome di una bandiera che non ha territorio,in nome di una chimera. Non esiste maggioranza ed opposizione. L'opposizione è l'opposizione di se stessa. La maggioranza è impegnata con case a Montecarlo,Escort ed insulti. Entrambi le parti sono impegnate a non fare niente per il paese. Avete reso vecchio il nostro paese.."Non è un paese per vecchi",il nostro si..

Anche l'Iran ha un cuore..


Stamattina mi sono svegliato con questa notizia: "Sakineh non sarà pù lapidata". Ho pensato: "Finalmente una buona notizia,finalmente il senso umano ha vinto..".Scorro le righe della notizia e trovo questo: "Niente lapidazione:Sakineh sarà impiccata.".Senza parole.Cambiano le pene e non i pensieri. Una persona sarà impiccata.Una persona perderà la vita.Un'altra vittima delle ideologie chiuse. Condannata perchè accusata di adulterio e di complicità per l'omicidio del marito. Condannata da un un tribunale a senso unico,da un tribunale che agisce per conto di ideologie politiche e religiose sbagliate. Ancora oggi tutto ciò succede.


La nostra ignoranza è la loro arma..disarmiamoli..

Sto iniziando questa nuova avventura. La voglia di sapere la verità,di non stare alle false verità che ogni giorno ci fanno assorbire,la voglia di capire e di farmi domande mi spinge a fare questo blog. Non so ancora bene di cosa parlerò,ma sicuramente non sarò banale. Parlerò di tutto. Parlerò di politica ma non sarà un blog politico,parlerò di scienza,ma non sarà un blog scientifico. Sarà il blog delle verità. Credere in tutto ciò che ci buttano davanti mina la nostra libertà. Come si fa a vivere la propria vita se si accedano credi politici,credi religiosi,menzogne e follie imposte da altri?..Io voglio la mia libertà,voglio le mie verità. Per molti possono essere scomode le mie verità,per me sono risposte.La cosa più importante non sono tanto le risposte,trovarle o no..la cosa più importante è farsi le domande,avere voglia di sapere..chi accetta non si fa domande.. La nostra ignoranza è la loro arma..disarmiamoli..