mercoledì 25 gennaio 2012

L'Italia trema: scosse di terremoto in Veneto, Lombardia e Emilia - Romagna


Foto @vittobonfante di Sant'Ambrogio di Valpolicella
E' dalla serata di ieri che il Nord Est dell'Italia trema. Molte le scosse registrate nel Veronese. Scosse che hanno trovato l'apice nella scossa delle ore 0.57, di magnitudo 4.2. Scossa seguita da altre scosse di assestamento. Il sisma è stato avvertito in Lombardia e in Trentino. L'epicentro del sisma è stato localizzato a circa 11 Km a Nord della città di Verona. Negli ultimi 10 anni l'area dell'epicentro è stata caratterizzata da un'attività sismica strumentale molto bassa. La circolazione dei treni, sospesa poco dopo la mezzanotte, è ripresa alle 5 del mattino con ritardi e cancellazioni.


Tanta paura questa mattina, alle ore 9.07,  una forte scossa di magnitudo 4.9 colpisce la provincia di Reggio Emilia. L'epicentro del sisma sono Brescello, Poviglio e Castel di Sotto. La scossa è stata avvertita fino a Mantova, Parma e Reggio Emilia. Successivamente è stata registrata una nuova scossa, di magnitudo 2.3, sul versante Lombardo. Epicentro tra Pomponesco e Viadana, in provincia di Mantova, e Boretto e Brescello, in provincia di Reggio Emilia.

Scosse avvertite anche a Milano, dove alcuni uffici sono stati fatti evacuare, e a Torino. Non si segnalano danni a cose o persone.

Trema il Nord e trema il Sud. Una scossa di magnitudo 2.4 è stata registrata alle ore 10.04 nella provincia di Foggia. La scossa non è stata avvertita dalla popolazione.

In Italia i terremoti sono quasi all'ordine del giorno. Ogni giorno si susseguono scosse di bassa magnitudo. La Terra è in continuo movimento.

Vi lascio con una curiosità, con la volontà di non creare allarmismi ma di creare domande e voglia di sapere, al di là del fatto di crederci o no.

L'uomo dei Terremoti, Raffaele Bendandi, ha profetizzato un sisma di dimensioni apocalittiche tre il 5-6 aprile 2012 composto da parecchie scosse sparse per l'Italia.

E' una prova generale ciò?
Spero proprio di no.





Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento